\n\n\n\n
Hot

Suor Cristina: quando il consenso nasce dal cuore

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 Email -- Google+ 0 0 Flares ×

Dopo la sua performance di ieri sera al talent show “The Voice”  il pubblico è andato in visibilio per Suor Cristina e su Twitter l’hashtag #SuorCristina è tra i temi di tendenza da allora.

Tanto clamore per l’esibizione della sorella che ha sfoderato brio, simpatia e determinazione lanciandosi addirittura in un passo a due con il rapper J-AX. Cristina, 25enne di Comiso, non ha mai rinunciato alla sua passione per la musica e si è sempre distinta per il suo talento; proprio grazie al canto e alla partecipazione a un musical dove interpretava una suora, ha scoperto la sua vocazione.

Suor Cristina è in grado di vivere la sua duplice natura, quella di donna di chiesa e di cantante, con semplicità ed umiltà, la sua passione per la musica è spontanea e pura, e ciò le consente di accattivarsi le simpatie del pubblico senza tutto il corredo di superbia a cui spesso si accompagnano le aspiranti celebrità del panorama musicale.

Un bel palcoscenico per pruomovere la reputazione della Chiesa e degli ambienti ecclesiastici all’esterno, e per rilanciare le figure che tradizionalmente in Italia rappresentano un punto di riferimento per educazione, cultura e guida spirituale della popolazione.

L’abito monacale, esibito con naturalezza e gioia,  accompagnato da una voce potente e limpida fanno dello scricciolo una potenziale beniamina del pubblico capace di intercettare le simpatie trasversalmente, nonché di rappresentare quella nuova tendenza della Chiesa Cattolica ad aprirsi al mondo laico e a scendere tra la gente, già anticipata e promossa da Papa Francesco. Dal quale, nel frattempo, Suor Cristina aspetta speranzosa una chiamata…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 Email -- Google+ 0 0 Flares ×
Altro... aspetti di reputazione, crollo in Borsa, data, LinkedIn, peace, Privacy, reputazione, sicurezza, social media, social network, strategia di recovery, twitter
Il Guardian, Facebook e l’accusa di manipolare i trending topics

Sebbene non sia disponibile in italiano, Trending è una sezione di Facebook che permette agli...

convivio-680x366
Per Convivio “L’Aids è di moda”. Provocazione o reputazione?

E’ questo il tanto discusso claim della nuova campagna scelta da Convivio per promuovere la...

La reputazione di Johnson & Johnson si decide in tribunale?

La sentenza è stata emessa, di nuovo: Johnson & Johnson dovrà pagare 55 milioni di...

Chiudi