\n\n\n\n
Not

Il tributo al 9/11 si ritorce contro Coca Cola

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 Email -- Google+ 0 0 Flares ×

Martedì 13 settembre, Florida: in uno store Walmart un cliente si imbatte in una promozione commerciale e pubblica la foto su Twitter. Si tratta di una ricostruzione delle Torri Gemelle, con tanto di bandiera degli Stati Uniti alle spalle, realizzata utilizzando esclusivamente casse di Coca Cola (da notare il sottile riferimento a Ground Zero utilizzando per le torri esclusivamente casse di Coca Cola Zero). Dopo la pubblicazione, la foto è diventata virale (il post ha ottenuto 3.886 retweet e 6.140 like), scatenando tweet di sdegno nei quali Coca Cola e Walmart venivano accusate di speculare su una tragedia. Analizzando il fenomeno su Google Trends, si nota come le query associate alle parole “walmart coca cola” negli ultimi 7 giorni  siano state “walmart coca cola 9/11” e “walmart coca cola display” al primo e secondo posto, e come 3 argomenti correlati nei primi 6 riguardino l’11 settembre (“World Trade Center”, “Torre” e “Attentati dell’11 settembre 2001”). Per quanto riguarda Twitter, su un campione di 1.451 tweet proveniente da 1.343 utenti nell’ultima settimana, le parole “walmart coca cola” sono state associate quasi esclusivamente all’espressione 9/11 e sono state visualizzate da più di 26 milioni di persone. La strategia di recovery di Coca Cola é stata tempestiva: ha rilasciato una dichiarazione ufficiale di scuse attraverso Fortune e si è affrettata a rimuovere la promozione da Walmart mercoledì 14. La notizia è apparsa sulle riviste online più autorevoli, come il Time, Fortune stessa e Business Insider. Difficile capire chi tra le due multinazionali, per giunta quotate in borsa, abbia avuto l’ultima parola a proposito della decisione di fare una promozione del genere, certo è che utilizzare una commemorazione per pubblicizzare un prodotto è sempre molto rischioso, in quanto può colpire la sensibilità delle persone, scatenando crisi di reputazione sui social poi impossibili da arginare. In questi casi, prima di procedere, forse sarebbe opportuno chiedersi: si può commercializzare un prodotto utilizzando l’11 settembre e sperare che le cose vadano bene?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 LinkedIn 0 Email -- Google+ 0 0 Flares ×
Altro... Casa Bianca, comunicato stampa, comunicazione, Donald Trump, Exxon, ExxonMobil Corporation, Marziale, plagio, PR, PR staff, reputazione, Rex Tillerson, US
Fedez contro le fake news dei giornalisti, risponde a Concita de Gregorio su Facebook
Fedez discute con Concita De Gregorio di giornalisti e fake news. #storytelling di una reputazione da 800 mila click

“Dovrebbero andare a lavorare in miniera”. Se partisse un toto-scommesse su chi possa aver detto...

A San Valentino polemiche per le promozioni Keyaku e Media World per la festa degli innamorati

Per la gioia dei single di tutto il mondo, San Valentino è arrivato e con...

Budweiser boicottata per lo spot contro Donald Trump
Alla rete la sentenza sullo spot di Budweiser per il Super Bowl, e intanto scatta il boicottaggio del brand che sfida Trump

Super Bowl o super boycott? All’azienda produttrice di birra Budweiser sono bastati 60 secondi di...

Chiudi